anodizzazione


Ossidazione di alluminio

Nata nei primi Anni Sessanta a Ospitaletto come azienda specializzata nel settore dell'ossidazione e dell'alluminio, oggi Coroxal è in grado di offrire la più ampia gamma di trattamenti, dalla verniciatura delle superfici al taglio, dalla foratura alla produzione di profilati e tubazioni.

Le infinite possibilità offerte dall'alluminio

L'alluminio si estrae principalmente dai minerali di bauxite e si caratterizza per la leggerezza unita alla notevole resistenza ed all'eccellente malleabilità.

Assai diffuso nei più diversi settori d'applicazione, l’alluminio è oggi comunemente adottato nel campo degli imballaggi (in primis lattine e pellicole per uso alimentare) e delle costruzioni, nella realizzazione delle linee elettriche e dei beni di consumo (ad esempio, caffettiere, tegami e stoviglie), nella produzione di armi da sparo e proiettili.

L'ossidazione dell'alluminio (detta anche anodizzazione) consente di rendere il materiale maggiormente resistente all'abrasione e alla temperatura, rendendolo adatto alla realizzazione di impianti industriali e parti meccaniche.

Spazzolatura, Lucidatura, Micropallinatura e Smerigliatura

In taluni casi, a seconda della richiesta del cliente, prima del trattamento di ossidazione, la superficie del materiale può essere:

Spazzolata con apposita macchina spazzolatrice a fili di acciaio o tainex per ottenere un effetto satinato e rimuovere eventuali difetti superficiali; Disponiamo di due macchine semi automatiche a quattro teste.

Lucidata meccanicamente per ottenere una superficie a specchio e rimuovere eventuali difetti superficiali .

Disponiamo di macchine automatiche per lucidare profili sino a 7000 mm, lucidatura automatica con macchina a tre e quattro teste con spazzole di cotone.

La micro pallinatura è un'operazione che consiste nel martellamento superficiale eseguito mediante un getto di pallini sferici di opportuna granulometria, così da ottenere una superfice omogenea del profilo di alluminio.

La smerigliatura viene utilizzata ad esempio per togliere i segni di iniezione nei fusi (scordonatura) o come preparazione di superfici particolarmente danneggiate da lavorazioni o movimentazioni o semplicemente utilizzata come effetto estetico.

Trattamento delle superfici in alluminio

L'anodizzazione coinvolge la parte superficiale del manufatto in alluminio. A contatto con l'ossigeno, il materiale si ossida sviluppando uno strato protettivo costituito da allumina. Tale strato, più o meno sottile, liscio o poroso, rende l'alluminio resistente alla corrosione e più o meno assorbente a seconda della porosità. Il trattamento si applica a manufatti di ogni genere, dalle lamiere alle scale, dalle strutture modulari agli infissi e serramenti.

L'ossidazione anodica è un trattamento elettrolitico con il quale si forma sulla superficie delle leghe di alluminio uno strato di ossido, trasparente, non friabile, duro, compatto, colorabile e pressoché inerte agli agenti atmosferici.

L'ossidazione anodica prevede una prima fase di decapaggio in soluzione di soda caustica per una preliminare finitura di base satinata, dopo accurati lavaggi in acqua, i profilati passano alle vasche di anodizzazione vera e propria in cui attraverso un processo elettrolitico, vengono depositati degli ossidi metallici in quantità adeguata allo spessore stabilito, le fasi successive prevedono una serie di passaggi in acqua e quindi la colorazione che può essere sia di tipo chimico per deposito di permanganato di potassio o ferro ammonio ossalato che per elettrocolorazione, la fase finale prevede il fissaggio del colore impresso.

Classi di spessore dell'ossido anodico
Lo spessore dell'ossido è espresso in micron (millesimo di millimetro- µ). La Norma UNI 4522/66 prevede le seguenti classi:

Spessore

Impiego

5 micron

Per interni senza manipolazione frequente

10 micron

Per esposizione all’atmosfera rurale o urbana con manutenzione periodica

15 micron

Per esposizione all’atmosfera industriale o marina

20 micron

Per esposizione all’atmosfera industriale o marina (strato rinforzato)

25 micron

Per esposizione all’atmosfera industriale o marina (strato rinforzato) speciale richiesta

Colorazioni e Finiture

L'azienda soddisfa ogni esigenza di ossidazione per i profilati e la minuterie di alluminio con finiture chimico, spazzolato e lucido con le seguenti colorazioni:

ARGENTO | CHAMPAGNE | NERO | ELETTROCOLORE | ACCIAIO | TITANIO | COLORI A CAMPIONE

Colorazioni inorganiche

Sono colorazioni per assorbimento che si realizzano per semplice immersione dell'alluminio anodizzato in opportune soluzioni coloranti, senza corrente elettrica.

Il principio sul quale si basano e la precipitazione di composti metallici (generalmente idrossidi) all'interno dei pori di ossido di alluminio. Non offrono una gamma di tonalità di colore cosi ampia come i coloranti organici, pero presentano generalmente una maggiore solidità alla luce ed al calore.

Elettrocolorazione

E' un procedimento di colorazione dell'alluminio che consiste nel sottoporre il materiale ad una opportuna corrente elettrica alternata in una vasca contenente una soluzione di sali metallici più altri additivi chimici. Sotto l'effetto della corrente le particelle metalliche si vanno a depositare sul fondo del poro dell'ossido di alluminio. Con il successivo trattamento di fissaggio (chiusura dei pori) si realizza una colorazione altamente resistente. Questi colori vengono realizzati con soluzioni a base di sali di cobalto, nichel e stagno e la loro tonalità dipende dalla durata del trattamento.

Fissaggio

L'operazione finale è Il passaggio nella vasca del fissaggio a freddo e nell'invecchiamento a caldo ed è sicuramente la più importante e determinante dell'intero ciclo dell'anodizzazione dell'alluminio.
Un buon fissaggio e fondamentale per la buona qualità del prodotto finito. La resistenza nel tempo del materiale sottoposto ad ossidazione anodica dipende in maniera essenziale dalla efficacia di questo trattamento.
Un cattivo fissaggio porta inevitabilmente ad un precoce decadimento nel tempo del materiale, con comparsa di corrosione ed alterazione di eventuali colorazioni impartite.

Ossidazione anodica dei metalli

La nostra azienda è specializzata nell'applicazione di procedimenti di ossidazione anodica su metalli, in particolare alluminio, così da proteggerli dalla naturale usura dovuta al contatto con altre sostanze.

L'importanza del processo di anodizzazione

L'alluminio è un materiale dalle buone caratteristiche di resistenza chimica, non a caso trova impiego in diversi settori dall'edilizia, all'elettronica, alla meccanica per l'industria. Leggeri, ma molto resistenti, i manufatti costruiti con questo metallo a lungo andare possono subire comunque effetti di deterioramento, soprattutto quando sono composti da leghe con altri metalli, come ferro e rame.

Esperienza pluridecennale nella finitura dei metalli

La tecnica di ossidazione anodica, serve a creare un rivestimento protettivo sulle superfici metalliche. Mediante anodizzazione viene artificialmente aumentato lo spessore dello strato di ossido isolante naturalmente presente su manufatti in leghe di alluminio e altri metalli.
Dal 1961 la Coroxal, esegue questo procedimento presso lo stabilimento Ospitaletto, in provincia di Brescia su prodotti pensati per i più diversi impieghi. Qualsiasi articolo sottoposto al trattamento non solo avrà una maggiore resistenza chimica e meccanica, ma anche un aspetto estetico più soddisfacente.
L’azienda può occuparsi sotto questo punto di vista anche di interventi di verniciatura per la colorazione degli articoli.

1
Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser